• Riccardo Sezzi

    Good job Pierdoni. Bel lavoro, complimenti. Vittoria meritata. Riccardo Sezzi

  • manuel

    perchè scrivere il payoff in inglese quando si tratta di promuovere una città italiana e la sua storia?

  • Eraldo Lattari

    Complimenti al vincitore… gran bel lavoro! Strameritato :)

  • Pingback: Loghi e ic | Pearltrees()

  • Maurizio Plutino

    Un po’ Centro commerciale ma tutto sommato un buon lavoro fresco e allegro, speriamo che la città lo sia altrettanto…

  • Livio

    Salve,
    anzitutto complimenti al vincitore.

    E’ la prima volta che partecipo ad un contest su Zooppa e ci
    sono alcune domande che mi pongo.

    Come mai la Commissione, oltre al vincitore, non dice nulla
    sulle altre proposte, almeno quelle che si sono meglio classificate? Per es., quali lavori si sono piazzati tra le prime 10
    o 20 proposte. Altrimenti nessuno sa quanto il proprio lavoro sia stato
    considerato positivamente dalla Commissione, il che sarebbe utile per la
    propria crescita professionale.

    Altra questione: perché, dopo l’assegnazione del premio non
    è possibile visionare i lavori, ognuno quelli di tutti gli altri? In un contest
    con una community me lo sarei aspettato e ciò potrebbe in qualche modo compensare
    la lacuna precedente.

    Tenuto conto di questi due elementi, quelli che hanno “faticato”
    ad elaborare una proposta e non hanno vinto il contest, non solo hanno lavorato
    gratis ma neanche sapranno nulla sulla qualità del lavoro prodotto, non
    ricevendo alcun feedback né da parte della giuria né da parte della community. E,
    ancora peggio, i propri lavori non potranno neppure essere votati per gli Zooppa
    Community Awards 2014. Quindi il lavoro fatto non servirà neanche a farsi
    conoscere nella community.

    Sic stantibus rebus,
    ritengo non sia molto conveniente/utile partecipare a questi contest, a meno
    che non si abbia un’altissima probabilità di vincere.

    grazie e ciao a tutti

    • Ranita

      totalmente d’accordo con LIVIO!

  • Marco Marangone

    E’ il limite della rete: si premia un logo vivace e divertente senza andare più a fondo. L’elaborato è corretto ma l’archetto alla quale al “m” si ispira è cifra comune di numerosissime architetture italiane (portico/bifora…), nulla di particolarmente “comasco”. E il lago? E la collocazione geografica (il vicino confine svizzero…)? Niente. Mix di colori vivaci che troviamo indistintamente su fin troppi loghi turistici (sardegna, veneto …). Tanta comunicazione e poco coraggio e competenza. Con lo stesso criterio di selezione abbiamo riempito il parlamento di disoccupati pieni di buone intenzioni (M5S). Continuiamo così, facciamoci del male. P.S. Non sono un concorrente sconfitto e invidioso )