1

[Video Contest] IL FUTURO DI MILANO: come lo vedi?

Se fosse così semplice immaginare Milano fra 20 anni non avremmo chiesto il tuo contributo zoopper; ma d’altronde “Il miglior modo per predire il futuro è inventarlo.”

È proprio per raccontare i rapidi cambiamenti che la città sta attraversando ed avere uno sguardo originale sulla trasformazione in atto che la Fondazione Ente dello Spettacolo (FEdS) si rivolge a voi, con il video contest Il Futuro di Milano.

La parola “futuro” racchiude in sé infinite possibilità; diventa reale tramite il cambiamento che si crea attimo dopo attimo, concretizzandosi nel presente. Promesse e speranze, sogni e progetti: guardare al futuro significa farsi precursore dei tempi e dare vita, tramite l’immaginazione, ad una visione in cui tutto è possibile.

Cerchiamo video (30 – 90 sec.) capaci di veicolare in modo creativo e coinvolgente il cambiamento della città e dell’area metropolitana circostante; cerchiamo la tua visione del futuro di Milano.

Per dare vita a qualcosa bisogna sempre partire da un’idea, farne un progetto fino ad arrivare alla sua realizzazione; il dinamismo e la poliedricità di questa città forniscono sicuramente innumerevoli spunti. Storia e modernità, passione ed innovazione; scenari futuristici e patrimoni architettonici di grande valore.

A te sta il compito di renderli tuoi ed utilizzarli per creare, non solo un video, ma una nuova visione della realtà.

Il budget totale è di 6.000€ da suddividere fra 3 video vincitori.

Al termine del contest sarà individuata una selezione dei migliori lavori pervenuti, che andranno a comporre un unico racconto corale sul futuro di Milano, proiettato nello spazio FEdS a Venezia in un evento collaterale nei giorni della 74° Mostra del Cinema di Venezia. 

Avete tempo fino al 22 giugno!

Qui trovate il brief completo; tutte le informazioni sul progetto.

Per qualsiasi ulteriore informazione contattaci pure tramite e-mail, live chat, facebook.

Buon lavoro e buona creatività!

  • Alessandro Motti

    Ciao, a proposito di questo video il brief dice: “Una visione corale del futuro di Milano attraverso visioni e sogni differenti uniti in un unico cortometraggio” cosa intende esattamente? Mi sembra di aver capito che questi corti verranno “uniti” a Venezia sarà quella la visione corale o ogni corto deve avere una visione corale?